Caro psicologo, quanto costi!

Eh sì, lo psicologo costa davvero tanto! Pensare che solitamente si prevedono almeno una seduta alla settimana per un tempo che comprende, normalmente, qualche mese, non è difficile capire che il costo può rappresentare un sacrificio piuttosto importante per il cliente che lo richiede.

E noi psicologi lo sappiamo bene. Non solo perché conosciamo il valore dei soldi e le problematiche anche economiche che ci vengono confidate durante la consulenza dai nostri clienti, ma anche perché noi stessi abbiamo fatto ore e ore di consulenza o terapia privata su noi stessi! Un po’ perché in alcuni casi è obbligatorio, un po’ perché a studiare e a parlare di psicologia ad un certo punto capisci che è il caso di andare da qualcuno per migliorare se stessi sia nella vita privata che in quella lavorativa. In qualsiasi caso, dallo psicologo ci andiamo anche noi psicologi. E il costo è identico a quello che pagano i nostri futuri o attuali clienti.

Risultati immagini per soldi psicologo

Quindi, vi assicuro che comprendiamo cosa significa, e che sacrificio può rappresentare, il venire nel nostro studio ogni volta per la persona che si siede sulla sedia di fronte a noi.

Ma perché, allora, costa così tanto? Perché alcuni psicologi non fanno i primi colloqui gratuiti? Non essendoci più un tariffario “legale”, perché non abbassare i prezzi e renderli più “abbordabili” per i clienti?

La risposta è semplice: perché questo è il nostro lavoro. E’ il risultato di fatiche, di ore, giorni, anni di studio, di molteplici tirocini gratuiti e di messa in gioco personale in terapie individuali. È il frutto di master pagati a caro prezzo, di scuole di psicoterapia di 4 anni, di convegni, di supervisioni, di prove ed errori. Per arrivare a fare lo psicologo la strada è lunga e tortuosa (frustrante e dispendiosa, ma anche intrigante e avvincente!). Tutto questo ha un prezzo. Tutto questo è giusto che venga infine riconosciuto. Tutto questo porta a fare un lavoro e a farsi pagare.

Risultati immagini per tirocinio gratuito

Io per prima ho avuto difficoltà a sostenere la mia terapia individuale e ho chiesto, in particolari momenti di calo delle mie finanze, un aiuto alla professionista, che mi è venuta incontro proponendomi tariffe agevolate per il tempo necessario a riprendermi (economicamente parlando). Ho fatto sacrifici per trovare i soldi per la mia terapia, soldi che avrei potuto spendere in altro ma che ho deciso di riservare al percorso che stavo facendo, perché era più importante in quel momento, perché i benefici che ne traevo erano maggiori e avrebbero permesso di sistemare molte altre aree e problemi della mia vita in quel momento e in futuro. Non era una possibilità rimandabile. Era una priorità.

Capisco il cliente, capisco lo psicologo. Li capisco perché io sono entrambi.

Sminuire il lavoro di un professionista (e parlo anche a noi professionisti che pensiamo di fidelizzare i clienti abbassando i prezzi diventando non competitivi e minacciando il mercato dei nostri colleghi! Una guerra al ribasso non ci farà avere più clienti, anzi!) non è giusto. Marciare sopra ai problemi degli altri non è giusto.

Il mio lavoro consiste nell’aiutare gli altri in una situazione problematica. In qualità di professionista pretenderò di essere pagata, per tutti i motivi detti prima. In qualità di professionista equa, andrò il più possibile in contro al cliente in difficoltà, per quanto mi è possibile.

Risultati immagini per via di mezzo

Se il cliente ha davvero bisogno del mio intervento professionale, se per lui o lei in quel momento il suo percorso rappresenta una priorità, in un modo i soldi li troverà, come ho fatto io in passato e come altri riescono a fare perché il loro percorso, quel loro spazio settimanale, è importante (oppure si troveranno soluzioni alternative, come i consultori o cooperative,…). Se non li troverà, vorrà dire che le priorità al momento sono altre ed è giusto che si occupi di quelle.

Nessuno ci deve andare a perdere, nessuno ci deve andare a guadagnare a scapito di altri.

Lo psicologo costa, è vero, e costa anche tanto. Ma quanto può far bene alla tua vita un bravo professionista? Secondo me, ne vale la pena.

 

1 commento
  1. flavia Parini
    flavia Parini dice:

    Sono pienamente d’accordo.X la salute è importante farsi aiutare dal professionista giusto x un giusto prezzo.Condivido.

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *